leonardopavoni.it

 


IL SAMURAI D'OCCIDENTE

Quest'anno Leonardo Pavoni compie ... 44 anni, non per l'anagrafe, per la quale, è bene ricordarlo, ne ha 67, ma per le arti marziali, mediante le quali ha portato lustro alla città di Rovereto ed ha aperto una strada percorsa poi da molti. Pavoni inizia il suo cammino a Trento nel marzo 1976 con il maestro Pierluigi Aschieri praticando il karate stile Wado Ryu, che poi si evolverà in Yoseikan karate e in seguito in Yoseikan Budo, sintesi di svariate arti marziali messa a punto dal capo scuola Maestro Hiroo Mochizuchi, uno dei massimi esponenti mondiali di arti marziali. Concluso l'apprendistato a Trento, Pavoni apre nel 1978 a Rovereto il primo doyo di arti marziali (dopo lo judo) presso il già esistente Jgoro Kono assistendo nell'insegnamento il maestro Flavio Cicolin di Verona. Per quasi dieci anni segue in svariate città d'Italia il Maestro Mochizuchi frequentando i suoi stages. Nel 1980 fonda la "Pavoni Kick Boxing" (prima chiamata Nippon Club Rovereto). Nel 1982 è nominato commissario tecnico regionale del semi-contact (WAKO) e chiude, a causa della scissione della FIYB, il rapporto con lo Yoseikan Budo dedicandosi anima e corpo alla divulgazione del semi-contact, dapprima a livello regionale, e subito dopo a livello nazionale. Nella FIAM-WAKO Pavoni ha svolto tutta la sua carriera agonistica, raggiungendo i più alti traguardi e riportando prestigiose vittorie contro i maggiori esponenti internazionali della kick-boxing. Tutti coloro che a Rovereto e in regione sono maestri in questo campo, sono stati suoi allievi.


Home - curriculum - allievi - pavoni kb - katana - ichiban - mondiale 87 punti di forza - galleria fotografica - rientro